Cottura pasticcio: forno statico o ventilato

0
121
Risposta breve

Il forno ventilato è la scelta migliore per la cottura del pasticcio perché assicura croccantezza all’esterno e la giusta umidità all’interno.

Cottura pasticcio: forno statico o ventilato

Il pasticcio di lasagne è un primo piatto della tradizione emiliana, composto da pasta fresca all’uovo, ragù alla bolognese, besciamella e parmigiano.
Il forno ventilato è la scelta migliore per la cottura di questo piatto saporito perché assicura che si cuocia in modo più veloce e omogeneo, garantendo croccantezza all’esterno e la giusta umidità all’interno.
Il pasticcio di lasagne, poiché la sua preparazione richiede un poco di tempo, può essere anche preparato in anticipo e congelato, per averlo già pronto all’occorrenza.
Vediamo come preparare un ottimo pasticcio.

- Pubblicità -

Procedimento e dosi per 4 persone:

  • 500 g di lasagne fresche all’uovo

Per il ragù:

  • 100 g di pancetta tesa
  • 400 g di macinato misto
  • 90 g di burro
  • 80 ml di vino bianco secco
  • 400 g di passata di pomodoro
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • costa di sedano
  • carota
  • cipolla

Per la besciamella:

  • 700 ml latte
  • 70 gr di burro
  • 70 gr di farina
  • sale, pepe e noce moscata q.b.

Per guarnire:

  • 200 g di parmigiano grattugiato

Preparare in anticipo il ragù di carne e la besciamella, avendo cura di coprirla con della pellicola perché non si formi la pellicina in superficie.
Lessare le lasagne una alla volta, scolarle con lo scolapasta e lasciarle asciugare su un canovaccio badando a non sovrapporle perché non si attacchino fra loro. Bisogna prepararne una buona quantità, perché dovranno essere circa 5 o 6 strati.
Stendere un primo strato di besciamella sulla teglia, poi disporre il primo strato di pasta. A questo punto aggiungere il ragù, cospargere con abbondante parmigiano grattugiato e altra besciamella, avendo cura di coprire bene i bordi della lasagna. Procedere con un altro strato di pasta e così via fino ad esaurimento degli ingredienti.
Preriscaldare il forno a 180°C in modalità ventilata. Il pasticcio dovrà cuocere per circa 45 minuti, o comunque finché non sarà ben gonfio e emanerà un buon profumo. Se la superficie dovesse prendere troppo colore, basterà coprirla con un foglio di alluminio.
Infine, far gratinare per qualche minuto sotto il grill, in modo da avere una superficie ben dorata e croccante.

Sono Ottavia Bellia, fondatrice di questo blog e appassionata di cucina. Sono qui per condividere la mia esperienza nelle tecniche di conservazione degli alimenti e i miei consigli per una perfetta riuscita dei vostri piatti.
0 0 voti
Punteggio articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti