Quanta farina per un cubetto di lievito

0
1411
Risposta breve

Un cubetto di lievito di birra da 25 g fa lievitare 500 g di farina in 2 ore, ma avendo più tempo a disposizione (8-12 ore) ne bastano circa 10 g per la stessa quantità di farina.

- Pubblicità -

Quanta farina per un cubetto di lievito

Qualsiasi impasto, dolce o salato che sia, perché risulti soffice e ben lievitato necessita di poche semplici regole. Una di queste è quella di utilizzare il lievito nelle giuste quantità e per i giusti tempi. In questo modo potremo ottenere pizze, pane, focacce e torte morbide e leggere.
Il lievito di birra può essere fresco, in cubetti, o secco, in granuli.

Il lievito di birra fresco si trova generalmente in cubetti da 25 g ciascuno, sui quali è apposta una data di scadenza alla quale bisogna attenersi. Un cubetto da 25 g fa lievitare 500 g di farina in 2 ore, ma avendo più tempo a disposizione (8-12 ore) ne bastano circa 10 g per la stessa quantità di farina.
Se non utilizziamo il cubetto per intero, possiamo conservarlo ben chiuso nel suo involucro in frigo per un paio di giorni, oppure in freezer dentro ad un sacchetto per congelare fino a 2 mesi.

Il lievito di birra secco si trova in commercio in bustine da 7 g l’una e ogni bustina corrisponde ad un cubetto da 25 g di lievito di birra fresco.
Una volta aperta la bustina, il lievito deve essere utilizzato entro un paio di giorni, oltre i quali si deteriora e perde potere lievitante.

Come utilizzare il lievito di birra

Il lievito di birra fresco deve essere sciolto in acqua o latte tiepidi (non bisogna mai superare i 35°C per non bloccare la fermentazione) insieme ad un cucchiaino di zucchero, che agevola la lievitazione. Va quindi versato nella farina a fontana.
Se si tratta di una preparazione salata, bisogna far attenzione a non farlo entrare in contatto diretto col sale. Il sale, infatti, inibisce l’azione del lievito.
A questo punto possiamo aggiungere olio extravergine d’oliva, acqua e sale se si tratta di un impasto salato, oppure burro, zucchero e uova nel caso di un impasto dolce. Lasciamo lievitare l’impasto ottenuto in una ciotola coperta da un panno, in un luogo tiepido e al riparo da correnti d’aria (il freddo rallenta la lievitazione) per almeno 2 ore. Il forno spento con la luce accesa va benissimo.

Sono Ottavia Bellia, fondatrice di questo blog e appassionata di cucina. Sono qui per condividere la mia esperienza nelle tecniche di conservazione degli alimenti e i miei consigli per una perfetta riuscita dei vostri piatti.
5 2 voti
Punteggio articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti