Cottura cheesecake: forno statico o ventilato?

0
10330
Risposta breve

La cheesecake al forno va cotta preferibilmente in forno statico a 160° per circa 80 minuti totali. A 160° per 60 minuti, per poi proseguire la cottura a 170° per altri 20 minuti.

- Pubblicità -

La cheesecake

La cheesecake è un dolce al formaggio famoso in tutto il mondo e molto amato.
E’ composto da una base di biscotti secchi (solitamente Digestive) e burro fuso, e uno strato a base di formaggio spalmabile, zucchero e panna.
La cheesecake può essere fredda, salata o al forno.

La cheesecake fredda è un dolce che non prevede cottura, ed è quindi molto apprezzato in estate. Si presta a mille varianti:
– lo strato di biscotti secchi: si possono usare i classici Digestive, o biscotti al cioccolato;
– può anche variare la scelta del formaggio: formaggio fresco spalmabile, mascarpone, ricotta, yogurt greco;
– e infine la copertura: gelatine a base di frutta, sciroppo al cioccolato, caramello, marmellate, frutta fresca.

La cheesecake salata, come quella dolce, non prevede cottura. In questo caso si usano crackers o taralli sbriciolati come base (sempre da mescolare con il burro) e per la copertura un mix di formaggi freschi (come robiola, ricotta e philadelphia).
Una volta preparata la base neutra, la cheesecake salata può essere guarnita in tanti modi diversi: con verdure, vellutate fredde, pesce, salumi e tanto altro ancora.

Cottura cheesecake: forno statico o ventilato?

L’originale cheesecake è la versione cotta in forno, a base di uova, panna, biscotti secchi e formaggio fresco.
Esistono svariate versioni ma la più famosa è la New York Cheesecake, personalizzabile con topping diversi tra frutta, salsa al cioccolato, caramello o confettura.

La cheesecake va cotta in forno statico o ventilato?
L’ideale per la cheesecake è la cottura in forno statico a 160° per circa 80 minuti totali: a 160° per 60 minuti, per poi proseguire la cottura a 170° per altri 20 minuti.
Dopo la cottura, va lasciata in forno spento con lo sportello aperto per 10 minuti. Dopodiché sarà possibile sfornarla e lasciarla raffreddare a temperatura ambiente per almeno 2 ore. Successivamente va riposta in frigo per almeno altre 3 ore.

New York Cheesecake

La New York Cheesecake è un dolce della tradizione americana a base di biscotti secchi sbriciolati e una crema realizzata con formaggio fresco spalmabile, uova e panna.
Vediamo come si prepara e le dosi per una tortiera di 22 cm di diametro.

Per la base:
240 g di biscotti Digestive;
110 g di burro.

Per la crema:
500 g di formaggio fresco spalmabile;
65 g di zucchero;
1 uovo intero più un tuorlo;
succo di mezzo limone;
100 g di panna fresca liquida;
25 g di amido di mais;
mezzo baccello di vaniglia.

Per la copertura:
100 g di panna acida;
frutti di bosco;
mezzo baccello di vaniglia.

Innanzitutto i biscotti vanno sbriciolati finemente e amalgamati al burro fuso. La base così composta va compattata nella tortiera e messa a riposare in frigo per 30 minuti o in freezer per 15 minuti.
Nel frattempo si prepara la crema: in una ciotola sbattere con una frusta l’uovo, il tuorlo e lo zucchero fino ad ottenere una crema. Prelevare i semi di una mezza bacca di vaniglia (tenendo da parte il resto) e aggiungerli alla crema. Aggiungere anche il formaggio spalmabile poco per volta, l’amido di mais e il succo di limone. Unire infine la panna precedentemente montata e mescolare delicatamente il composto dal basso verso l’alto perché non si smonti.

E’ il momento di tirare fuori dal frigo la base di biscotti e versarvi sopra questo composto.
Livellare la superficie e cuocere in forno statico preriscaldato a 160° per 60 minuti, poi proseguire la cottura a 170° per altri 20 minuti.
Lasciar raffreddare il dolce nel forno spento con lo sportello aperto per 10 minuti, e poi a temperatura ambiente per circa 2 ore.
Preparare nel frattempo il topping: in una ciotola, unire i rimanenti semi di vaniglia alla panna acida. Versare il topping sul dolce a temperatura ambiente e livellarlo. Riporre nuovamente la cheesecake in frigorifero a riposare per almeno altre 3 ore. Trascorso il tempo di riposo, sformare il dolce e decorare coi frutti di bosco.

Sono Ottavia Bellia, fondatrice di questo blog e appassionata di cucina. Sono qui per condividere la mia esperienza nelle tecniche di conservazione degli alimenti e i miei consigli per una perfetta riuscita dei vostri piatti.
0 0 voti
Punteggio articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti