Come rendere soffice il ciambellone

0
4339
Risposta breve

Si può rendere soffice il ciambellone in molti modi: montando gli albumi a temperatura ambiente, usando la farina adatta nelle giuste proporzioni, dosando opportunamente i liquidi, impostando la temperatura corretta. Un piccolo trucco è aggiungere alla farina una parte di amido di mais (maizena) o sciogliere nel latte mezzo cucchiaino di lecitina di soia. Infine, il lievito va aggiunto per ultimo, per non compromettere la lievitazione e quindi la morbidezza del dolce.

Come rendere soffice il ciambellone

Il ciambellone è un dolce perfetto dalla prima colazione alla merenda, per grandi e piccoli. Perché sia ben riuscito, deve però essere alto e sofficissimo, e a volte questo non succede.
Ecco tutti i trucchi per rendere soffice il ciambellone:

- Pubblicità -
  • le uova devono sempre essere freschissime e a temperatura ambiente. Montare gli albumi a neve ferma aggiungendoli al composto mescolando dal basso verso l’alto perché non si smontino, inoltre, contribuisce ad ottenere un impasto gonfio e soffice;
  • aggiungere lecitina di soia favorisce la lievitazione e quindi un ciambellone morbido e alto. E’ sufficiente mescolarne mezzo cucchiaino alla parte liquida (ad esempio al latte) da amalgamare all’impasto;
  • usare la farina adatta nelle proporzioni indicate sulla ricetta: per i dolci lievitati, va benissimo la farina 00;
  • alla farina si può aggiungere una parte di amido di mais (maizena) per ottenere un ciambellone sofficissimo;
  • dosare correttamente la parte liquida (ad esempio il latte), che deve essere abbastanza da rendere il composto morbido e non troppo denso;
  • utilizzare burro (ammorbidito o fuso secondo ricetta) o olio di semi di girasole o arachidi per garantire morbidezza. E’ invece sconsigliabile usare l’olio d’oliva, dal sapore troppo “invadente”;
  • aggiungere il lievito alla fine e infornare entro 15 minuti. Questo serve ad evitare che il lievito si attivi prima che il dolce sia stato infornato, influendo negativamente sulla lievitazione e quindi anche sulla morbidezza del ciambellone;
  • impostare la temperatura corretta. Generalmente i dolci lievitati cuociono a 180°C in forno statico, che scendono a 160°C se il forno è ventilato e salgono a 200°C se il forno è a gas. Insomma, ogni forno è diverso. La cosa migliore da fare è la prova dello stuzzicadenti: trascorsi circa 30 minuti da inizio cottura, inserire uno stuzzicadenti al centro del dolce. Se esce umido, deve cuocere ancora.

 

Sono Ottavia Bellia, fondatrice di questo blog e appassionata di cucina. Sono qui per condividere la mia esperienza nelle tecniche di conservazione degli alimenti e i miei consigli per una perfetta riuscita dei vostri piatti.
4 1 vota
Punteggio articolo
Iscriviti
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti