Cottura panettone: forno statico o ventilato?

1
6867
Risposta breve

Il panettone va cotto in forno statico preriscaldato a 175° nella parte medio-bassa del forno per circa 50 minuti. Se si dispone solo di un forno ventilato, basta mettere in cottura un pentolino pieno d’acqua sul fondo del forno in modo da mantenere il giusto livello di umidità.

- Pubblicità -

Il panettone fatto in casa

Il Panettone è il classico dolce del Natale a base di farina, tuorli d’uovo, burro, uvetta e scorza d’arancia candita.
Seguendo alcuni accorgimenti si può prepararlo con ottimi risultati pure in casa.

Gli ingredienti giusti

Farina: è bene utilizzare una farina forte e di ottima qualità, come la Manitoba.
Lievito: usare lievito madre o un cubetto di lievito fresco da 6 grammi. In alternativa, si possono utilizzare 2 grammi di lievito secco.
Uova: vanno tenute a temperatura ambiente.
Burro: meglio se chiarificato e lasciato ammorbidire a temperatura ambiente.
Uvetta e canditi: sono necessari all’interno dell’impasto del panettone perché conferiscono il caratteristico aroma. L’uvetta va lasciata rinvenire prima in acqua fredda, poi strizzata e fatta asciugare.
Una volta scelti ingredienti di ottima qualità e preparato l’impasto sorge la domanda: il panettone si cuoce in forno statico o ventilato?

Cottura panettone: forno statico o ventilato?

Come tutti i prodotti lievitati, il panettone va cotto in forno statico preriscaldato a 175° nella parte medio-bassa del forno per circa 50 minuti.
Se dopo 30 minuti il panettone si scurisce in superficie, abbassare la temperatura e coprire con un foglio di alluminio.
Verificare la cottura con uno stuzzicadenti lungo o meglio ancora con un termometro: il panettone è cotto quando il centro è a una temperatura di 95°C.
Se si possiede un forno ventilato, durante la cottura occorre mettere un pentolino pieno d’acqua sul fondo del forno in modo da non far seccare il panettone. Gli ultimi 10 minuti, togliere il recipiente e lasciar completare la cottura fino a doratura.
Una volta cotto, il panettone va infilzato a 2 cm dalla sua base con ferri lunghi o uno spiedo per farlo raffreddare capovolto.

Sono Ottavia Bellia, fondatrice di questo blog e appassionata di cucina. Sono qui per condividere la mia esperienza nelle tecniche di conservazione degli alimenti e i miei consigli per una perfetta riuscita dei vostri piatti.
0 0 voti
Punteggio articolo
Iscriviti
Notificami
guest

1 Commento
Meno recenti
Più recenti I più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Marco
Marco
Dicembre 6, 2022 5:01 pm

Se il mio panettone ha 99 gradi è meglio lasciarlo ancora dentro?