Quale cioccolato fondente scegliere

0
828
Risposta breve

Il cioccolato fondente migliore, per i benefici che apporta, è quello con almeno il 70% di cacao e minime quantità di zucchero. Non deve contenere grassi idrogenati e dolcificanti o aromi sintetici.

- Pubblicità -

Quale cioccolato fondente scegliere

Un buon cioccolato fondente, per essere definito tale, deve contenere percentuali di cacao (sia polvere che burro) non inferiori al 70%, e zucchero in minime quantità.
Apporta moltissimi benefici all’organismo grazie al contenuto di sali minerali (soprattutto ferro, magnesio, rame, potassio, rame e zinco), vitamine (soprattutto A, B2 e PP), carboidrati, grassi, zuccheri semplici, fibre, antiossidanti (flavonoidi), caffeina, triptofano, teobromina e polifenoli: migliora il tono dell’umore, è cardioprotettivo, antiossidante, riduce i livelli di zucchero e colesterolo nel sangue, aiuta la memoria, seda la tosse, brucia i grassi e favorisce il sonno.

Un cioccolato fondente fatto a regola d’arte non deve contenere grassi vegetali ad eccezione del burro di cacao (soprattutto non devono essere idrogenati), non deve contenere altro dolcificante oltre lo zucchero, e non deve contenere aromi sintetici.
Come scegliere il cioccolato fondente, considerando che maggiore è la percentuale di cacao, maggiori sono i benefici?

Percentuali di cacao

In base alla percentuale di pasta di cacao, il cioccolato fondente si distingue in:

  • fondente: deve contenere almeno il 70% di cacao, sia polvere che burro (almeno il 43% di cacao e il 28% di burro);
  • fondente-extra: deve contenere almeno il 75% di cacao, sia polvere che burro;
  • extra-amaro: contiene fra l’85% e il 99% di cacao.

Uso in un regime dietetico

Considerando che il cioccolato fondente fornisce circa 540 kcal per 100 grammi, apportando soprattutto zuccheri e grassi, è bene non superare la quantità giornaliera di 15 grammi (meglio se consumati ad in inizio giornata per soddisfare la voglia di zuccheri). In caso contrario, gli effetti negativi legati all’apporto calorico supererebbero i benefici forniti da antiossidanti e grassi buoni.
Il cioccolato fondente è indicato per integrare i regimi dietetici degli sportivi e degli studenti che necessitano di mantenere alto il livello di concentrazione; non andrebbe, invece, consumato durante l’allattamento o da bambini fino ai tre anni d’età, in quanto il cacao è potenzialmente allergizzante.

Sono Ottavia Bellia, fondatrice di questo blog e appassionata di cucina. Sono qui per condividere la mia esperienza nelle tecniche di conservazione degli alimenti e i miei consigli per una perfetta riuscita dei vostri piatti.
0 0 voti
Punteggio articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti