Differenza tra ortaggi e verdure

0
2130
Risposta breve

I termini ortaggi e verdure sono sinonimi e si riferiscono in sostanza alla stessa cosa. Gli ortaggi sono i vegetali coltivabili in un orto, e col termine verdura, prettamente utilizzato in cucina, si fa riferimento alle parti commestibili dell’ortaggio. Possono essere il fusto, i frutti, le foglie, il bulbo, la radice, il tubero o i semi.

- Pubblicità -

Gli ortaggi

Il termine ortaggi raggruppa tutti i vegetali che possono essere coltivati in un orto, quindi a livello casalingo, senza necessitare di grandi appezzamenti di terreno. Quindi tuberi, radici, semi, frutti, bulbi e vegetali a foglia.
Gli ortaggi contengono acqua, fibre, carboidrati sia semplici (fruttosio) che complessi (amido), acidi grassi insaturi, carboidrati (in quantità apprezzabile solo nei legumi), polifenoli antiossidanti, lecitine, steroli vegetali, folati, vitamine, sali minerali.
Vediamo più nel dettaglio quali sono:

  • a fiore: asparagi, broccoli, cavolfiori, carciofi, fiori di zucca;
  • da frutto: cetrioli, melanzane, peperoni, pomodori, zucche, zucchine;
  • a foglia: bietola, borragine, cavolo, cicoria, indivia, lattuga, radicchio, rucola, spinaci, valeriana;
  • a fusto: cardo, finocchio, sedano;
  • da seme: tutti i legumi (ceci, fave, fagioli, lenticchie, lupini, piselli);
  • a bulbo: aglio, cipolla, porro, scalogno;
  • tuberi: patata, topinambur;
  • radici: carote, ravanelli, rape.

Le verdure

Il termine verdure viene utilizzato in cucina e nell’alimentazione e si riferisce a tutte le parti commestibili dell’ortaggio: fusto, foglie, frutti, semi, bulbo, radice o tubero.
Qual è quindi la differenza tra ortaggi e verdure? Nessuna: sono sinonimi ed indicano sostanzialmente la stessa cosa.
Tutte le verdure si possono suddividere in cinque sotto-categorie che si distinguono per colore:

Bianco

Questo colore è conferito dalla quercetina. Sono ricchi di fibre, vitamine e sali minerali: aglio, cipolla, porro, sedano, patata.

Giallo e arancio

Contengono betacarotene, sali minerali, vitamina B, C ed E. Appartengono a questo gruppo le carote, i peperoni gialli e la zucca.

Rosso

Contengono licopene (un carotenoide): pomodori, barbabietole e peperoni rossi.

Verde

Sono ricchi di fibre, folati, ferro, glucosinati (antitumorali) e sono poco caloriche: carciofi, fagiolini, bietole, cavolo, lattuga, spinaci, zucchine.

Blu e viola

Questo colore è conferito dalle antocianine, potenti antiossidanti che proteggono da molti disturbi, fra cui quelli cardiovascolari. Appartengono a questo gruppo le melanzane e il radicchio rosso.

Sono Ottavia Bellia, fondatrice di questo blog e appassionata di cucina. Sono qui per condividere la mia esperienza nelle tecniche di conservazione degli alimenti e i miei consigli per una perfetta riuscita dei vostri piatti.
0 0 voti
Punteggio articolo
Iscriviti
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti