Cos’è il Roquefort

0
567
Risposta breve

Il Roquefort è un formaggio francese prodotto con latte di pecora crudo e caglio, e facendo successivamente penetrare nelle forme le spore di penicillium roqueforti. Ha un sapore pungente e salato, crosta sottile e umida e pasta morbida erborinata.

- Pubblicità -

Cos’è il Roquefort

Il Roquefort è un formaggio francese con crosta umida e untuosa e pasta morbida erborinata, ovvero con venature verde-blu, che viene prodotto con latte di pecora. E’ originario della Francia del sud, della zona di Roquefort-sur-Soulzon.
La produzione di questo formaggio avviene aggiungendo caglio al latte crudo ovino e facendo penetrare nella pasta le spore di penicillium roqueforti, una muffa della famiglia penicillium, le stesse che si impiegano anche per produrre altri formaggi fermentati come il Gorgonzola, il Brie e il Camembert.

Le forme vengono portate all’interno delle grotte del Mont Combalou, dove particelle di formaggio restano attaccate alle pareti e qui si formano e riproducono le spore di penicillium roqueforti. Dopo 8 giorni, le forme vengono forate per permettere alle muffe di penetrare attraverso i fori praticati. Successivamente, si avvolgono le forme nella carta stagnola per favorire il proliferare delle muffe. La stagionatura del Roquefort dura da 3 a 5 mesi.
Il suo marcato aroma pungente e salato ne rende preferibile il consumo accompagnato da altri formaggi o altri cibi.

Proprietà del Roquefort

Questo formaggio dal sapore deciso vanta anche qualche proprietà degna di nota:

  • ne basta veramente una piccola quantità per insaporire un piatto. Per questo motivo, nonostante l’alto contenuto di grassi, consumato in quantità ridotte può comunque essere adatto ad una cucina ipocalorica;
  • uno studio condotto a Cambridge ha dimostrato che la muffa che caratterizza il Roquefort, soprattutto quello più stagionato, ha proprietà antinfiammatorie e effetti positivi sui pazienti con diagnosi o a rischio di malattie cardiovascolari. Il suo consumo regolare da parte dei francesi sembrerebbe essere quindi la causa del più basso tasso di mortalità in Occidente per malattie cardiovascolari.
    Fa, inoltre, bene all’intestino, rallenta la degenerazione dell’artrite e i segni dell’invecchiamento.
Sono Ottavia Bellia, fondatrice di questo blog e appassionata di cucina. Sono qui per condividere la mia esperienza nelle tecniche di conservazione degli alimenti e i miei consigli per una perfetta riuscita dei vostri piatti.
0 0 voti
Punteggio articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti