Cos’è la panna acida

0
488
Risposta breve

La panna acida è un prodotto lattiero-caseario dal caratteristico sapore acidulo, che si ottiene aggiungendo colture batteriche alla panna fresca. E’ perfetta per accompagnare piatti a base di carne, pesce o verdure, ma anche per preparare dolci. Non è da confondersi con la crème fraîche francese.

- Pubblicità -

Cos’è la panna acida

La panna acida è una crema fresca che si ottiene aggiungendo colture batteriche alla panna fresca, e può essere essere utilizzata sia per preparazioni dolci che salate.
Perfetta abbinata al salmone e condita con erba cipollina o usata per insaporire le patate lesse, come salsa d’accompagnamento per piatti di carne o pesce, si usa anche per preparare dolci a base di formaggi, come la New York Cheesecake, o in abbinamento a torte da forno, come la Tarte Tatin o la torta di mele inglese.
La panna acida è un prodotto piuttosto grasso, contenendo circa 370 kcal per 100 g e ne va, quindi, moderato il consumo.

Erroneamente, viene spesso confusa con la crème fraîche francese, che si ottiene dalla panna cruda o pastorizzata; la crème fraîche può essere lasciata al naturale (ottenendo un prodotto simile alla nostra panna liquida), oppure fatta fermentare e rassodare: in questo caso si otterrà la crème fraîche epaisse, simile alla nostra panna acida.

Come fare la panna acida in casa

Purtroppo non è sempre possibile reperire la panna acida nei supermercati, ma farla in casa è semplicissimo. Sarebbe chiaramente meglio, avendone la possibilità, inoculare colture batteriche nella panna fresca come prevede la ricetta originale, ma in alternativa si può utilizzare il limone per indurre la fermentazione. Il gusto non sarà proprio lo stesso, ma abbastanza simile.
La panna acida, infatti, si prepara con solo 3 ingredienti: panna fresca non dolcificata, yogurt naturale, succo di limone.
Vediamo la preparazione e le dosi per 4 persone:

  • 100 g yogurt naturale (o greco per una crema più densa)
  • 100 g panna fresca
  • 1 cucchiaio di succo di limone filtrato

In un recipiente unire la panna e lo yogurt; mescolare e aggiungere il succo di limone. Questa crema deve riposare da 8 a 24 ore coperta da pellicola, a temperatura ambiente per una crema più soda, in frigorifero per una crema più liquida.
La panna acida casalinga si conserva in frigo per un paio di giorni al massimo.

Sono Ottavia Bellia, fondatrice di questo blog e appassionata di cucina. Sono qui per condividere la mia esperienza nelle tecniche di conservazione degli alimenti e i miei consigli per una perfetta riuscita dei vostri piatti.
0 0 voti
Punteggio articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti