Quanta farina per polenta a persona

0
408
Risposta breve

Se la polenta sarà servita come antipasto, basteranno 60 g di farina di mais a persona. Se si tratta di un piatto unico, invece, bisogna considerare 100 g di farina di mais a persona.

- Pubblicità -

La polenta, un piatto della tradizione

La polenta è un piatto dalle origini antiche che originariamente si cuoceva in un paiolo di rame sospeso sul fuoco e si serviva su un tagliere di legno. E’ stato l’alimento base dei ceti popolari e ne esistono diverse varietà: dalla polenta taragna (che si ottiene mescolando farina di mais e di grano saraceno) a quella veneta (bianca), a quella concia (cotta con burro e formaggio, come la Fontina, l’Asiago o il Montasio) tipica delle aree più montane del Nord Italia.

Negli anni la polenta è stata rivalutata ed elevata da piatto povero a saporito antipasto o piatto unico. Si abbina agli spezzatini di carne, alle salsicce, al brasato, al cotechino, ai formaggi e ai funghi, ma la si può consumare anche condita semplicemente con parmigiano o pecorino e un filo d’olio extravergine d’oliva.

Quanta farina per polenta a persona

Quando prepariamo la polenta, soprattutto le prime volte, spesso non sappiamo bene né quale farina usare né quanta ce ne voglia a persona.
Solitamente si usa una farina di mais a grana grossa (cosiddetta bramata), che permette di ottenere una polenta soda e compatta.
In linea di massima, le farine a grana grossa consentono di ottenere una polenta più soda, da affettare o friggere, mentre farine più fini danno una polenta da morbida a liquida.
La consistenza finale è anche determinata dalle proporzioni fra acqua e farina:

  • per una polenta più liquida: 100 g di farina di mais e 500 ml di acqua (proporzione 1 a 5);
  • per una polenta di consistenza media: 100 g di farina di mais e 400 ml di acqua (proporzione 1 a 4);
  • per una polenta compatta, da affettare: 100 g i farina di mais e 300 ml di acqua (proporzione 1 a 3).

Ma quanta farina di mais occorre a persona per la polenta? Quando si prepara la polenta bisogna innanzitutto decidere se sarà servita come antipasto, e in questo caso basteranno 60 g di farina a persona. Se si tratta di un piatto unico, invece, bisogna considerare 100 g di farina a persona.
In ogni caso, non preoccupatevi di abbondare. La polenta avanzata si può consumare il giorno dopo fritta oppure accompagnata da salumi e formaggi.

Dosi per 4 persone per una polenta di media consistenza:

  • 400 g di farina di mais
  • 1,5 l di acqua
  • 15 g di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaio di sale grosso

Cominciamo col mettere sul fuoco una pentola capiente con l’acqua e, quando bolle, salare e versare la farina di mais a pioggia. Mescoliamo e uniamo l’olio extravergine d’oliva (serve ad evitare che si formino grumi). Una volta che riprende a bollire, abbassiamo il fuoco al minimo e proseguiamo la cottura per 50 minuti, sempre mescolando in modo che non si attacchi alla pentola. Quando la polenta si stacca dalle pareti del tegame è pronta. Possiamo capovolgere la pentola su un tagliere, sformare la polenta e servirla in tavola.

Sono Ottavia Bellia, fondatrice di questo blog e appassionata di cucina. Sono qui per condividere la mia esperienza nelle tecniche di conservazione degli alimenti e i miei consigli per una perfetta riuscita dei vostri piatti.
0 0 voti
Punteggio articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti