Marmellata non sterilizzata: quanto dura

0
2882
Risposta breve

Se non è sterilizzata, la marmellata deve essere conservata in frigorifero e consumata entro un massimo di 20 giorni.

- Pubblicità -

La sterilizzazione

La sterilizzazione è uno dei metodi per conservare la marmellata: si porta a ebollizione l’acqua e vi si tengono per almeno 30 minuti sia i vasetti che i coperchi. Devono poi essere immediatamente asciugati (questo è indispensabile per evitare la formazione di muffe e proliferazione di batteri) e riempiti con la marmellata bollente appena fatta, senza che i vasetti abbiano il tempo di raffreddarsi.
Il modo migliore è preparare la marmellata durante la bollitura dei vasetti, in modo da completare entrambi i procedimenti contemporaneamente.

Se eseguita correttamente, la sterilizzazione permette di far durare marmellate e confetture per almeno due anni, a confezione sigillata e conservate in luogo fresco e asciutto.
Se il contenuto di zucchero è inferiore al 50%, il tempo di conservazione si riduce. Lo zucchero, infatti, oltre a dolcificare ed equilibrare il gusto, ha l’importante funzione di conservare a lungo.

Marmellata non sterilizzata: quanto dura

Se non è sterilizzata, la marmellata o la confettura deve essere conservata in frigorifero e consumata entro un massimo di 20 giorni.
Se compaiono muffe o patine bianche, però, la marmellata deve essere buttata tutta; eliminare solo la parte ammuffita non è, infatti, sufficiente, perché le muffe si diffondono anche in profondità e non sono sempre visibili.

Sono Ottavia Bellia, fondatrice di questo blog e appassionata di cucina. Sono qui per condividere la mia esperienza nelle tecniche di conservazione degli alimenti e i miei consigli per una perfetta riuscita dei vostri piatti.
0 0 voti
Punteggio articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti