Si può congelare il pesce abbattuto?

0
5229
Risposta breve

No, il pesce abbattuto non può essere congelato di nuovo. I batteri e microorganismi, infatti, dopo lo scongelamento riprendono la loro attività, e congelare nuovamente il pesce aumenterebbe la carica batterica e quindi il rischio di intossicazioni e disturbi gastrointestinali. Inoltre, la formazione di cristalli di ghiaccio rompe ad ogni passaggio le membrane cellulari, causando un notevole impoverimento nutrizionale rispetto al prodotto originario.

- Pubblicità -

Congelare il pesce

Quando non si intende consumare subito il pesce acquistato, dopo aver effettuato le operazioni di pulizia, lo si può congelare. Il pesce può essere congelato solo se freschissimo e appena acquistato, dato che le sue carni si deteriorano rapidamente.
Il congelamento è uno dei metodi di conservazione più efficaci per preservare le caratteristiche organolettiche e le proprietà nutrizionali del pesce.
Ad una temperatura di -18°C l’acqua contenuta nei tessuti si trasforma in ghiaccio, bloccando la contaminazione da parte dei batteri e il processo di degradazione.
Durante il congelamento, però, l’acqua, trasformandosi in ghiaccio, aumenta di volume rompendo le membrane cellulari degli alimenti che, una volta scongelati, perdono un po’ della loro consistenza e delle proprietà nutritive.
E’ consigliabile scongelare il pesce passandolo dal freezer al frigorifero. E’ sempre meglio evitare di scongelare il pesce a temperatura ambiente, per evitare contaminazioni batteriche.

Si può congelare il pesce abbattuto?

Il processo di abbattimento, similmente a quello di congelamento, porta l’alimento rapidamente a una temperatura inferiore ai -20°C, in cui rimane per almeno 24 ore.
Lo scopo di abbattere il prodotto non è solo quello di conservarlo, ma di bloccare la proliferazione di parassiti e batteri nocivi per la salute.

Come nel caso del pesce congelato, il pesce abbattuto non si può congelare nuovamente. Il pesce si può congelare solo se freschissimo.
Congelare il pesce abbattuto può, infatti, comportare contaminazioni batteriche e microbiologiche. I batteri che sono presenti nel pesce al momento dell’abbattimento, infatti, non muoiono ma rallentano le loro funzioni vitali sopravvivendo al freddo. Quando l’alimento viene scongelato, i batteri riprendono ogni attività. Ripetere più volte il procedimento aumenta la carica batterica e quindi il rischio di intossicazioni e disturbi gastrointestinali. Inoltre, la formazione di cristalli di ghiaccio rompe ad ogni passaggio le membrane cellulari, causando un notevole impoverimento nutrizionale rispetto al prodotto originario.

Sono Ottavia Bellia, fondatrice di questo blog e appassionata di cucina. Sono qui per condividere la mia esperienza nelle tecniche di conservazione degli alimenti e i miei consigli per una perfetta riuscita dei vostri piatti.
0 0 voti
Punteggio articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti