Quanto dura il sushi in frigo

0
19
Risposta breve

Il sushi si conserva in frigo ad una temperatura fra 0-4°C. Basta coprirlo con della pellicola alimentare o riporlo all’interno di un contenitore a chiusura ermetica. Se è a base di pesce crudo, il sushi in frigo dura per 12-24 ore al massimo. Se è a base di pesce cotto, si conserva fino a 2 giorni.

- Pubblicità -

Come conservare il sushi

Il sushi è un piatto tipico giapponese amato in tutto il mondo. A base di riso bollito, alghe e pesce crudo, è il protagonista di cene sfiziose al ristorante ma anche da asporto. Una volta preparato, il sushi andrebbe consumato subito, sia per assaporarlo al meglio che per evitare il proliferare dei batteri.
Il pesce crudo, infatti, se non conservato correttamente, potrebbe essere contaminato da batteri e parassiti come l’Anisakis, molto pericoloso per la salute dell’uomo. Per evitare che questo accada, il pesce crudo viene abbattuto (cioè portato ad una temperatura di circa -20°C) per un paio d’ore prima di assemblare il sushi e servirlo.
Ma quando ne ordiniamo molto e avanza, quanto possiamo conservare il sushi prima che si deteriori?

Quanto dura il sushi in frigo

Quando avanza, il sushi si può conservare in frigo ad una temperatura fra 0-4°C. Non oltre, perché i batteri comincerebbero a proliferare.
Basta coprirlo con della pellicola alimentare o riporlo all’interno di un contenitore a chiusura ermetica perché non assorba l’odore degli altri alimenti e non si asciughi troppo. Il sushi, infatti, andrebbe consumato subito per gustarlo al meglio, o entro il pasto successivo.

Se è a base di pesce crudo, il sushi in frigo dura per 12-24 ore al massimo. Se è a base di pesce cotto, si conserva fino a 2 giorni.
Questa preparazione delicata si deteriora facilmente e persino il riso cotto si asciuga e diventa appiccicoso, per cui è bene non conservarlo troppo a lungo.
Ovviamente il sushi non si può congelare, perché il sapore sarebbe irrimediabilmente guastato.
In ogni caso, prima di consumarlo è meglio annusarlo: odori troppo forti potrebbero indicare un processo di deterioramento già in atto. In questo caso non deve essere assolutamente mangiato, ma va buttato subito.

Sono Ottavia Bellia, fondatrice di questo blog e appassionata di cucina. Sono qui per condividere la mia esperienza nelle tecniche di conservazione degli alimenti e i miei consigli per una perfetta riuscita dei vostri piatti.
0 0 voti
Punteggio articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti