Come conservare il formaggio in cantina

0
2243
Risposta breve

La cantina ha una temperatura che va dai 10° ai 15°C ed è il luogo ideale per la conservazione del formaggio, fatta eccezione per i formaggi freschi (come la ricotta o la mozzarella, che vanno in frigorifero).
Perfetti per la conservazione in cantina sono i formaggi di media o lunga stagionatura e le forme intere di formaggio. I tagli di formaggio andrebbero, invece, riposti in frigorifero.

- Pubblicità -

La cantina per conservare gli alimenti

La temperatura ideale per la conservazione del cibo va dai 4° ai 6°C.
La cantina è il luogo ideale in cui conservare il cibo acquistato in grandi quantità, ma anche per conservare vini, o frutta e verdura raccolte in abbondanza.
E’ essenziale che la temperatura in cantina sia costantemente fresca ma non troppo fredda; l’ideale sarebbe mantenerla tra i 12° e i 16°C, e che l’ambiente sia ben arieggiato, con poca luce, e asciutto, in modo da non far proliferare la muffa.

Le finestre in cantina sono indispensabili poiché servono per permettere il riciclo dell’aria.
Se la cantina ospita la caldaia per il riscaldamento, bisogna isolare il resto del locale da questa zona: per farlo si può usare un materiale naturale come il sughero.
Il pavimento della cantina è migliore se in terra battuta, argilla o mattoni, perché questi materiali tengono umida l’aria. Se il pavimento è in cemento o in calcestruzzo, bisogna disporre su tutto il pavimento dei mattoni, oppure ricoprirlo con della sabbia.

Cosa conservare in cantina

CAROTE, RAPE E RADICI IN GENERE: si possono utilizzare delle cassette in legno in cui alternare uno strato di ortaggi e uno strato di sabbia.

PATATE: vanno tenute lontane da mele e pere.

TESTE D’AGLIO E CIPOLLE: vanno appesi al soffitto.

MELE E PERE: si conservano su dei graticci, lontano dalla verdura. Per aumentare la conservazione delle mele, un piccolo trucco è mettere fra i frutti dei fiori di sambuco secchi.

POMODORI: vanno disposti uno accanto all’altro su di un foglio di carta, senza farli toccare, e poi coperti con altra carta. Vanno posti in un punto non molto freddo, lontano dalla luce, e girati ogni 3 giorni. Cosi facendo dureranno fino a dicembre.

ZUCCHINE: vanno riposte su scaffali arieggiati.

FRUTTA SECCA: noci e noccioline vanno conservate in sacchi di iuta o teli di lino appesi al soffitto.

CIBI CONFEZIONATI: bibite, vini, liquori, alimenti in scatola, alimenti in barattoli, conserve, olio, aceto, pasta, riso, farina, zucchero, sale vanno conservati nelle confezioni originarie o, se ne sono sprovvisti, inseriti in appositi contenitori igienici. Vanno poi posizionati su scaffali o mensole: in questo modo il cibo rimane sollevato da terra, lontano da possibili contaminazioni d’acqua e protetto da topi e insetti.

Come conservare il formaggio in cantina?

In cantina è possibile conservare ottimamente, oltre a frutta e verdura, anche vino, olio, aceto, pasta, scatolame, conserve e ovviamente formaggi.
Anzi, il luogo ideale per la conservazione del formaggio è proprio la cantina, fatta eccezione per i formaggi freschi (come la ricotta o la mozzarella, che vanno in frigorifero).

Perfetti per la conservazione in cantina sono i formaggi di media o lunga stagionatura.
In cantina si conservano le forme intere di formaggio, ad una temperatura fra gli 8° e i 10°C, avvolte in panni puliti o fogli di carta alimentare.
La cantina ha la temperatura ideale che va dai 10° ai 15°C: questo permette la giusta areazione e umidità necessarie alla conservazione dei formaggi.

Sono Ottavia Bellia, fondatrice di questo blog e appassionata di cucina. Sono qui per condividere la mia esperienza nelle tecniche di conservazione degli alimenti e i miei consigli per una perfetta riuscita dei vostri piatti.
0 0 voti
Punteggio articolo
Iscriviti
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti