Come si cucina la quinoa

0
288
Risposta breve

La quinoa, prima della cottura, deve essere sciacquata abbondantemente per eliminare la saponina, che le conferirebbe un sapore amaro. Può essere lessata in acqua bollente per 15 minuti oppure cotta al vapore per 20 minuti, e poi condita a piacere.

- Pubblicità -

La quinoa

La quinoa, per il suo elevato contenuto di amidi, viene spesso considerata un cereale. E’, in realtà, uno pseudo-cereale, imparentato più con gli spinaci che coi cereali.
Contiene molte proteine, che la rendono una buona alternativa alle proteine animali, carboidrati, fibre, minerali e vitamine (specialmente C ed E).
Contenendo circa 350 kcal ogni 100 g, la quinoa è molto energizzante, e la presenza di lisina e metionina favorisce il metabolismo dell’insulina. E’ anche un alimento adatto a chi soffre di celiachia, poiché non contiene glutine.
In cucina, la si utilizza spesso in alternativa a riso, farro o miglio.

Come si cucina la quinoa

Prima di essere consumata, la quinoa va sciacquata abbondantemente, poiché i semi sono ricoperti da una sostanza amara, la saponina, e poi fatta bollire per 15 minuti. Sarà cotta quando i semi si saranno gonfiati fino a rivelare il loro interno bianco.
Un altro metodo per cuocere la quinoa è al vapore: bastano circa 20 minuti.
Una volta cotta, è ottima per preparare insalate saporite o polpette.
Vediamo qualche ricetta, il procedimento e le dosi per 4 persone.

Polpette speziate di quinoa

  • 150 g di quinoa
  • 1 patata lessa
  • pangrattato q.b.
  • semi di sesamo e cumino
  • curry, curcuma e coriandolo
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • sale e pepe q.b.
  • olio per friggere

Amalgamare la quinoa dopo averla lessata alla patata, l’olio, il sale e le spezie. Far riposare in frigorifero per una ventina di minuti. Trascorso questo tempo, formare delle palline da passare nel pangrattato. E’ possibile friggerle in olio bollente oppure cuocerle in forno a 170°C finché non saranno dorate, girandole se necessario.

 

Insalata colorata di quinoa

  • 150 mg di quinoa
  • 150 g di feta
  • 1 avocado
  • mezzo peperone
  • qualche pomodorino ciliegino
  • foglie di spinaci
  • olio evo
  • succo di limone
  • sale e pepe q.b.

Dopo averla bollita, mescolare delicatamente la quinoa agli spinaci, per evitare che le foglie si rovinino; aggiungere i pomodorini tagliati a pezzetti, l’avocado e il peperone. Preparare una citronette col limone e l’olio e aggiungerla all’insalata. Infine, completare con la feta tagliata a tocchetti. Mescolare il tutto e aggiustare di sale e pepe.

 

Sono Ottavia Bellia, fondatrice di questo blog e appassionata di cucina. Sono qui per condividere la mia esperienza nelle tecniche di conservazione degli alimenti e i miei consigli per una perfetta riuscita dei vostri piatti.
0 0 voti
Punteggio articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti