Si può mangiare la buccia dei fichi?

0
1816
Risposta breve

Sì, la buccia dei fichi si può mangiare, basta lavarli prima bene sotto l’acqua corrente ed eliminare il picciolo. Meglio ancora se provengono da agricoltura biologica e non sono stati quindi utilizzati pesticidi chimici.

- Pubblicità -

I fichi, frutti dell’estate

I fichi sono frutti estivi dalla polpa dolcissima e la buccia morbida verde o violacea che, essiccati, si possono mangiare per tutto l’anno.
Apportano, freschi, circa 50 kcal per 100 grammi, che aumentano quando sono secchi.
Oltre ad essere ottimi da consumare sia freschi che secchi da soli, sono perfetti come accompagnamento di taglieri di salumi e formaggi e come ingrediente di sfiziose ricette salate come risotti, torte salate e pizze, i fichi sono ricchi di proprietà:

  • sono ricchi di fibre, vitamine e sali minerali (soprattutto calcio, fosforo, magnesio e potassio);
  • aiutano a ridurre i livelli di colesterolo “cattivo” (LDL), innalzando quelli di colesterolo “buono” (HDL);
  • contengono Omega 3 e 6, che hanno effetti benefici sul metabolismo dei lipidi, l’ipertensione e la rigenerazione cellulare;
  • hanno proprietà antibatteriche e antinfiammatorie;
  • aiutano a combattere tosse e raffreddore, oltre ad avere un’azione disinfettante sulle vie urinarie;
  • sono lassativi naturali, e aiutano l’organismo a smaltire le tossine.

Attenzione a non consumarne troppi, però. Due fichi sono un ottimo spuntino, ma se si eccede con le quantità si possono avere crampi allo stomaco. Inoltre, chi soffre di diabete mellito di tipo 2 non dovrebbe consumare fichi per via dell’alto indice glicemico.

Si può mangiare la buccia dei fichi?

Solitamente consumiamo i fichi dopo averli sbucciati ma la buccia dei fichi si può mangiare, basta lavarli prima bene sotto l’acqua corrente ed eliminare il picciolo. Meglio ancora se provengono da agricoltura biologica e non sono stati quindi utilizzati pesticidi chimici.
La buccia dei fichi può diventare uno snack goloso: basta versare dello zucchero in un piatto, far aderire i granelli alle bucce su entrambi i lati e lasciarle essiccare al sole per due giorni, coperte da un telo di tulle per proteggerle dagli insetti e portandole dentro casa la sera perché non si inumidiscano.
Inoltre, la buccia dei fichi è ricca di pectina, utile per far addensare rapidamente marmellate e confetture: utilizziamola per preparare le nostre conserve, mescolandola in cottura alla polpa del frutto scelto.

Sono Ottavia Bellia, fondatrice di questo blog e appassionata di cucina. Sono qui per condividere la mia esperienza nelle tecniche di conservazione degli alimenti e i miei consigli per una perfetta riuscita dei vostri piatti.
0 0 voti
Punteggio articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti