Si possono mangiare i wurstel crudi?

0
56
Risposta breve

No, i wurstel crudi non si possono mangiare. Nonostante siano un prodotto precotto, infatti, i wurstel crudi fanno male, perché potrebbero trasmettere la listeria, un batterio che può contaminare molti cibi crudi e si elimina solo con la cottura.

Si possono mangiare i wurstel crudi?

I wurstel sono molto amati sia dai piccoli che dai grandi. Pratici e veloci da preparare per cene lampo o per sfiziosi panini, ci si domanda spesso cosa contengano.
Si tratta di insaccati di carni miste cotte e macinate, generalmente suino, pollo e tacchino. Indipendentemente dal tipo di carne utilizzata, la percentuale di grassi e proteine è pressoché identico.

- Pubblicità -

I wurstel di puro suino sono considerati più pregiati e la percentuale di carne può superare l’85%. Per quanto riguarda quelli di pollo e tacchino, l’85% è composto da carni che derivano dalla spolpatura delle carcasse animali, mentre il restante 15% è costituito da avanzi di altre lavorazioni, come salumi, bistecche e simili, il tutto aromatizzato con spezie.
A questo mix di carni vengono poi aggiunti additivi (correttori di sapidità e di acidità, antiossidanti, addensanti e stabilizzanti).
Poiché i wurstel possono contenere anche glutine e lattosio, non sono adatti al consumo di chi è intollerante a queste sostanze.

Poiché sono precotti, la tentazione di mangiare i wurstel crudi c’è, ma non bisogna cedervi. Nonostante siano un prodotto precotto, infatti, i wurstel crudi fanno male, perché potrebbero trasmettere la listeria, un batterio che può contaminare molti cibi crudi e si elimina solo con la cottura.
I sintomi della listeriosi sono nausea, diarrea, dolori muscolari e febbre e potrebbero manifestarsi anche dopo mesi dall’ingestione di carne poco cotta.
Per questo motivo i wurstel devono essere consumati solo dopo la cottura (bolliti o cotti al forno).

Nonostante le precauzioni, mangiare wurstel frequentemente non è comunque consigliato. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), le carni lavorate e trattate come i wurstel e tutti gli insaccati sono cancerogene e il consumo andrebbe limitato a massimo una volta a settimana, cercando di ridurre l’assunzione di grassi negli altri pasti della giornata.
Conservanti, additivi e prodotti di combustione aumenterebbero, infatti, il rischio di tumore a colon, retto, intestino, prostata e pancreas.

Sono Ottavia Bellia, fondatrice di questo blog e appassionata di cucina. Sono qui per condividere la mia esperienza nelle tecniche di conservazione degli alimenti e i miei consigli per una perfetta riuscita dei vostri piatti.
0 0 voti
Punteggio articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti