Le arachidi fanno male al colesterolo?

0
1372
Risposta breve

Le arachidi non solo non fanno male al colesterolo, ma hanno la capacità di ridurne i livelli nel sangue perché sono ricche di Omega 6, che allontanano il rischio di malattie cardiovascolari, e contengono anche piccole quantità di Omega 3, dalle proprietà antinfiammatorie.

- Pubblicità -

La dieta per il colesterolo

Il colesterolo, in quantità fisiologiche, è indispensabile per il funzionamento dell’organismo. Quando le quantità nel sangue superano una certa soglia (240 mg/dl) possono essere causa di malattie cardiovascolari fino a provocare aterosclerosi, infarti e ictus.
Prima di dover ricorrere a trattamenti farmacologici, l’alimentazione ci viene in aiuto per contenere e ridurre i livelli di colesterolo nel sangue con alimenti ricchi di acidi grassi insaturi.

I grassi insaturi, benefici per il nostro organismo, si trovano prevalentemente negli oli vegetali (il più noto dei quali è l’olio extravergine d’oliva) e negli Omega 3 e Omega 6. I primi li troviamo in maggior quantità negli alimenti di origine animale, mentre i secondi si trovano in quelli di origine vegetale.
Utili allo scopo di contenere e ridurre i livelli di colesterolo nel sangue sono alimenti quali:

  • Olio extravergine di oliva.
  • Pesce (salmone, pesce spada, sgombro, trota).
  • Legumi.
  • Cereali.
  • Frutta secca.

Le arachidi fanno male al colesterolo?

Le arachidi sono ricche di arginina, niacina, riboflavina, fibre, vitamina E, proteine e sali minerali. Inoltre, sono ricche di Omega 6 e per questo hanno la capacità di ridurre i livelli di colesterolo LDL nel sangue e di allontanare il rischio di malattie cardiovascolari, e contengono anche piccole quantità di Omega 3, dalle proprietà antinfiammatorie.
Alcuni studi condotti fra Stati Uniti e Cina hanno dimostrato che un consumo regolare di frutta secca, fra cui le arachidi, riduce il rischio di incorrere in malattie cardiovascolari. Questo grazie alle proprietà date dagli acidi grassi insaturi, oltre a quelle antiossidanti e antinfiammatorie che preservano la salute del muscolo cardiaco.

La frutta secca fornisce, però, un elevato apporto calorico che bisogna tenere in considerazione soprattutto se si segue un regime dietetico.
Le arachidi apportano circa 598 kcal per 100 grammi, per cui bisogna far attenzione alle porzioni.
La quantità raccomandata per beneficiare delle proprietà delle arachidi senza pesare sulla bilancia è di 30 grammi al giorno, meglio se non salate, che corrispondono a circa 35 arachidi crude o 20 arachidi tostate.

Sono Ottavia Bellia, fondatrice di questo blog e appassionata di cucina. Sono qui per condividere la mia esperienza nelle tecniche di conservazione degli alimenti e i miei consigli per una perfetta riuscita dei vostri piatti.
0 0 voti
Punteggio articolo
Iscriviti
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti