Cicoria in gravidanza

0
2640
Risposta breve

La cicoria in gravidanza non è rischiosa e si può mangiare, perché apporta molti benefici all’organismo della futura mamma. L’unica accortezza è quella di lavarla molto bene, perché sia nella terra che nell’acqua si annida il parassita responsabile della toxoplasmosi.

- Pubblicità -

La cicoria

La cicoria è una pianta erbacea perenne comune in tutta Italia, che cresce su terreni incolti, margini di sentieri e campi coltivati.
Con la cicoria si preparano piatti rustici tradizionali, torte salate, contorni, e si abbina ad altre verdure più dolci come patate, carote e legumi.
Anticamente la cicoria tostata veniva usata per preparare una bevanda amara che sostituiva il caffè. Tutt’oggi il caffè di cicoria è ottimo per sostituire il caffè classico perché non è eccitante come quest’ultimo, e contrasta inoltre la pressione alta.

Con la cicoria si possono preparare decotti, sciroppi e, in cosmetica, si usa per preparare creme lenitive contro gli arrossamenti.
Ha proprietà digestive, antinfiammatorie, lassative, disintossicanti, oftalmiche, cardiotoniche (regola la frequenza del ritmo cardiaco), ipoglicemizzanti e riduce i livelli di colesterolo “cattivo” (LDL) nel sangue.

La cicoria è sconsigliata nel caso si soffra di gastrite, ulcera peptica, calcoli alla colecisti o si assumano farmaci betabloccanti (utilizzati per abbassare la pressione sanguigna e regolare la frequenza cardiaca). Questa pianta, inoltre, riduce l’assorbimento di alcuni farmaci, per cui è meglio consultare il proprio medico prima di introdurla nella propria dieta.

Cicoria in gravidanza

In gravidanza è consigliabile avere una dieta diversificata e bilanciata, tenendo in considerazione che ci sono alimenti che è bene evitare.
La cicoria in gravidanza si può mangiare? Cominciamo col dire che il suo consumo non è rischioso. L’unica accortezza è quella di lavarla molto bene, perché sia nell’acqua che nella terra si annida un parassita responsabile della toxoplasmosi.

Consumare cicoria in gravidanza apporta molti benefici all’organismo della futura mamma:

  • contiene folati, utilissimi per un corretto sviluppo del feto;
  • favorisce il transito intestinale e aiuta a contrastare la stipsi e il bruciore di stomaco;
  • ha proprietà diuretiche;
  • contiene antiossidanti, vitamine e soprattutto ferro;
  • stabilizza il livello di glucosio nel sangue e aumenta il livello di globuli rossi (previene quindi il rischio di anemia);
  • ha effetto calmante e stabilizzante dell’umore: una tazza di cicoria solubile può aiutare a dissipare nervosismo e irritabilità;
  • normalizza la funzione epatica e stabilizza la funzione cardiaca;
  • ha proprietà antibatteriche e antinfiammatorie.

Consumare cicoria in gravidanza, in conclusione, non è rischioso ma è anzi consigliabile, sempre dietro consulto medico.

Sono Ottavia Bellia, fondatrice di questo blog e appassionata di cucina. Sono qui per condividere la mia esperienza nelle tecniche di conservazione degli alimenti e i miei consigli per una perfetta riuscita dei vostri piatti.
0 0 voti
Punteggio articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti